Curare la Cistite : alimentazione e probiotici

La cistite è un’infezione urinaria molto diffusa. Questo problema è causato dall’indebolimento del sistema immunitario che può avvenire, tra le altre cause, anche a seguito di uno stress eccessivo con affaticamento fisico e mentale. In ogni caso, anche quando non ne è la causa, lo stress può aggravare i sintomi della cistite e provocarne il peggioramento. Una corretta alimentazione e l’impiego di integratori per ristabilire la normale flora batterica vaginale spesso sono sufficienti a risolvere il problema.
Numerosi studi hanno dimostrato che esiste una stretta correlazione tra l’infezione urinaria da cistite e l’alimentazione quotidiana, per questo è molto importante conoscere le proprietà degli alimenti ed i cibi che possono favorire o contrastare la cistite.
Un pH acido delle urine favorisce la proliferazione di batteri, quindi attenzione a seguire un’alimentazione equilibrata povere di cibi acidificanti.
    
Prevenzione

acidosiPer prevenire la cistite e ridurre il rischio di eventuali recidive bere almeno 2 litri al giorno: l’acqua è infatti l’elemento fondamentale che consente di depurare l’organismo ed espellere le tossine.

Altro importante metodo per prevenire l’infezione urinaria è quello di consumare, quotidianamente, molti cibi anti cistite come frutta e verdura. In particolare, specie se si soffre di stitichezza, possono rivelarsi un ottimo aiuto per prevenire la cistite. Molti non sanno che la stitichezza favorisce il passaggio di batteri dall’intestino alle vie urinarie mentre una maggiore regolarità intestinale aiuta a prevenire la cistite in modo significativo.

Cibi anti cistite da annoverare nella propria alimentazione quotidiana sono poi i mirtilli rossi, i lamponi, l’uva spina ed il ribes. Questi cibi anti cistite sono ricchi di vitamina C, importante per regolarizzare l’intestino, disinfettare le vie urinarie e prevenire la cistite attraverso un’azione antiossidante ed antiallergica. Infine per prevenire la cistite è possibile usufruire anche delle benefiche proprietà dei semi di pompelmo. Diversi studi hanno infatti dimostrato che i semi di pompelmo, assunti nell’arco della giornata, sono in grado di debellare numerosi germi e batteri grazie ad una profonda azione battericida.

Infine utilizzare dei probiotici: E’ stato ampiamente dimostrato che l’integrazione di alcuni specifici probiotici aiuta a prevenire e trattare le infezioni urogenitali frequenti. La flora batterica vaginale è costituita da un milione fino a 100.000 milioni di bacilli di Doderlein, che mantengono acido il pH vaginale, lievi squilibri della flora possono causare delle infezioni.

Facebook icon google plus logo

eventi

Partners

logo-tea-time

biloslavoit